InternationalImageInteroperabilityFrameworklogo2

La nuova Biblioteca Digitale della Veneranda Biblioteca Ambrosiana

 

4 nuovi manoscritti digitalizzati (per 1908 nuove immagini digitali) si aggiungono alla collezione già consultabile online!

Si tratta dei seguenti esemplari:

ms. D 54 sup.; ms. E 118 sup.; ms. M 71 sup. e ms. Q 87 sup.

Il totale dei manoscritti integralmente digitalizzati e liberamente consultabili online sale, dunque, a quota 442 esemplari!


Questa pagina propone l'elenco dei manoscritti ambrosiani digitalizzati e fruibili gratuitamente attraverso la visualizzazione online. Tale elenco verrà periodicamente aggiornato con l'aggiunta di nuovi manoscritti digitalizzati.

Ogni utente può accedere gratuitamente alla consultazione pubblica delle copie digitali seguendo due vie principali:

I) attraverso la consultazione diretta della scheda catalografica del manoscritto di proprio interesse a partire dalla segnatura dello stesso: in questo modo l'utente, utilizzando il catalogo per cercare tramite la segnatura il manoscritto cui è interessato, potrà accedere alla visualizzazione pubblica e gratuita della copia digitale seguendo il link <Visualizza la copia digitale> appositamente inserito all'interno della pagina di dettaglio di ciascun record catalografico;

II) attraverso la consultazione della presente pagina riepilogativa, sfogliando idealmente la collezione digitale della Veneranda Biblioteca Ambrosiana tramite la lista dei manoscritti digitalizzati, peraltro riconoscibili grazie all'icona IIIF.

La nuova Biblioteca Digitale nasce con lo scopo di valorizzare i principali fondi (segnature inf., sup., S.P. e Trotti) attraverso la digitalizzazione e la diffusione pubblica e gratuita via Internet. In questo modo si preservano i manoscritti originali e se ne incentiva la fruizione con finalità di studio e di ricerca.

In un orizzonte temporale di medio-lungo periodo si prevede di rendere progressivamente consultabile in formato digitale il patrimonio manoscritto già digitalizzato in passato con criteri tecnici differenti. Parallelamente a tale recupero del “pregresso digitale” si sta portando avanti la produzione delle copie digitali ad alta risoluzione di altri manoscritti, in particolare quelli esclusi dalla consultazione a causa delle loro condizioni di conservazione.

La Veneranda Biblioteca Ambrosiana ha potuto sviluppare e realizzare tale progetto grazie alla collaborazione culturale, scientifica e tecnologica con – in ordine alfabetico – l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e la University of Notre Dame (IN, USA).

Nell’attuale fase d’avvio del progetto si punta all’obiettivo di privilegiare anzitutto la digitalizzazione e la conseguente diffusione via Internet dei preziosi esemplari esclusi dalla consultazione a causa delle loro precarie condizioni di conservazione: in questo modo le copie digitali diverranno delle vere e proprie copie sostitutive, contribuendo alla preservazione dei preziosi originali.

La nuova Biblioteca Digitale ad accesso libero e gratuito dell’Ambrosiana attualizza la celebre espressione del fondatore, cardinale Federico Borromeo, ad publicum commodum et utilitatem («per il bene e l’utilità pubblica») grazie all’utilizzo dello standard IIIF – International Image Interoperability Framework, del visualizzatore Mirador e dell'Image Server Cantaloupe, al fine di consentire gratuitamente la più ampia fruizione dei propri contenuti digitali.

Il progetto è stato insignito da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali del logo ufficiale dell’iniziativa "2018 Anno Europeo del Patrimonio Culturale - 2018 European Year of Cultural Heritage".

2018 EYCH official logo


 


 

 

Trovati 442 documenti.

International Image Interoperability Framework logo
Libri Antichi

M 47 sup.

International Image Interoperability Framework logo
Libri Antichi

M 74 sup.

1151-1200

International Image Interoperability Framework logo
Libri Antichi

M 76 sup.

1326-1375

International Image Interoperability Framework logo
Libri Antichi

N 27 sup.

1501-1600

International Image Interoperability Framework logo
Libri Antichi

N 29 sup.

International Image Interoperability Framework logo
Libri Antichi

N 46 sup.

International Image Interoperability Framework logo
Libri Antichi

N 55 sup.

Datato alla c. 1r: datato alla c. 1330

International Image Interoperability Framework logo
Libri Antichi

N 90 sup.

1401-1450

International Image Interoperability Framework logo
Libri Antichi

N 95 sup.

Datato alla c. 206v, I'v: 1430-1435

International Image Interoperability Framework logo
Libri Antichi

N 106 sup.

1451-1500

International Image Interoperability Framework logo
Libri Antichi

N 126 sup. (gr. 551)

1494-1500

International Image Interoperability Framework logo
Libri Antichi

N 127 sup.

1451-1500

International Image Interoperability Framework logo
Libri Antichi

N 134 sup.

1574-1576

International Image Interoperability Framework logo
Libri Antichi

N 160 sup.

1401-1500

International Image Interoperability Framework logo
Libri Antichi

N 166 sup. (gr. 558)

International Image Interoperability Framework logo
Libri Antichi

N 168 sup.

Datato alla c. 48v: datato alla c. 1291

International Image Interoperability Framework logo
Libri Antichi

N 192 sup.

1426-1460

International Image Interoperability Framework logo
Libri Antichi

I 9 sup.

International Image Interoperability Framework logo
Libri Antichi

I 17 sup.

1504

International Image Interoperability Framework logo
Libri Antichi

I 36 sup.

1526-1600