La visione di San Girolamo
Incisione (stampa)

Pasqualini, Giovanni Battista (1585 ca.-1634 ca.)

La visione di San Girolamo

Pubblicazione: Roma

Descrizione fisica: Foglio: mm 260x234; I stato di due; rifilata oltre l'impronta.

Data:1621-1623

Lingua: Latino (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nota:
  • Questa è l'ultima incisione, tra quelle di Pasqualini conservate in Ambrosiana, risalente al soggiorno romano. L'esemplare qui presentato è stato rifilato oltre l'impronta, così che si è persa l'indicazione della dedica, a Michelangelo Castelli, protonotario apostolico e cappellano di papa Gregorio XV (Bagni 1988, n. 50). L'incisione traduce in controparte il piccolo olio su rame dipinto da Guercino oggi conservato al Louvre (Inv. n. 1141).
  • Lungo il margine inferiore: «Io. Franciscus inv. Centens - Io Bapt.a pasqualinus del. et sculpsit Roma». Con inchiostro bruno:«S. Girolamo». Sul verso nell'angolo superiore destro «8», nell'angolo inferiore sinistro il timbro della Biblioteca Ambrosiana.
  • Numerosi restauri visibili sul verso. Nessuna filigrana.
  • Bagni 1988, n. 50; Gozzi (a cura di) 1996, n. 18; Spadaccini 2010, n. 9

Nomi: (Dedicatario) (Artista) (Incisore)

Soggetti:

Dati generali (100)
  • Tipo di data: data incerta
  • Data di pubblicazione: 1621-1623
Grafica (116)
  • Indicazione specifica del materiale: incisione o specifico procedimento grafico (stampa)
  • Materiale del supporto principale: carta
  • Colore: bianco e nero
  • Stampe: tecniche: incisione a bulino
  • Incs.7146