Cattedra di San Pietro
Incisione (stampa)

Pasqualini, Giovanni Battista (1585 ca.-1634 ca.)

Cattedra di San Pietro

Descrizione fisica: Foglio: mm 362x270

Data:1620

Lingua: Latino (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nota:
  • L'incisione, databile intorno al 1620 grazie alla presenza della dedica a Ercole Dondini, sembra riprodurre in controparte un disegno della Collezione Reale Olandese (Mahon-Turner 1989, p. 5; fig. 1) preparatorio per il dipinto ora conservato nella Pinacoteca Civica di Cento (inv. n. 6). Confrontando la stampa sia con il disegno sia con la tela, sembra che Pasqualini, nell'eseguire l'incisione, abbia combinato insieme elementi compositivi presenti in entrambe le opere.
  • Lungo il margine inferiore: «III.mi et adm. R. do D. et pronno maxime colendo D. Herculi Dondino S.T. Doct. Centi Archip.ro Vic.o F.- IO FRAN.S. CENT.S INV. SVPERIORVM PERMISS / IO. BAP.TA PASQVALINVS CENT.S DELIN. ET SCVLP.». Sul verso, a matita, nell'angolo superiore sinistro: «S. Pietro»; nell'angolo superiore destro «25»; nell'angolo inferiore sinistro il timbro della Biblioteca Ambrosiana.
  • Mediocre stato conservativo. Nessuna filigrana.
  • Mahon, 1968 Dipinti, pp. 66-67; Bagni 1988, n. 28; Gozzi (a cura di) 1996. n. 2; Spadaccini 2010, n. 2

Nomi: (Artista) (Incisore)

Soggetti:

Dati generali (100)
  • Tipo di data: data incerta
  • Data di pubblicazione: 1620
Grafica (116)
  • Indicazione specifica del materiale: incisione o specifico procedimento grafico (stampa)
  • Materiale del supporto principale: carta
  • Colore: bianco e nero
  • Stampe: tecniche: incisione a bulino
  • INCS.7163